Edifici nzeb

architetture e interni mediterraneimonte del saleedifici ad alta efficienzaprogettazione arredi
  •  
  • Edifici nzeb
    Il settore edile è responsabile per il 40% del consumo totale di energia nell’Unione Europea e possiede un grande potenziale dal punto di vista del risparmio energetico.
    La Strategia Europa 2020 prevede dei sostanziali cambiamenti da un punto di vista energetico e ambientale : 
    •  La riduzione del 20% delle emissioni di gas ad effetto serra 
    rispetto ai livelli del 1990;
    •  Ricavo del 20% del fabbisogno di energia da fonti 
    rinnovabili;
    •  Aumento del 20% dell’efficienza energetica.
     
    I livelli ottimali di prestazione energetica in funzione dei costi corrispondono alla quantità di energia necessaria per il soddisfacimento del fabbisogno energetico di un edificio durante il suo ciclo di vita ed è qui che entra in gioco la 
    progettazione di edifici ad energia quasi zero, altrimenti chiamati nZEB (dall’inglese Nearly Zero Energy Buildings)
    Un edificio nZEB è definito "quel manufatto con un livello di efficienza energetica molto alto che porta ad un livello di consumo di energia molto basso. Il consumo restante dovrà essere coperto in gran parte da fonti di energia rinnovabile prodotte dall’edificio stesso o nelle immediate vicinanze”.
    Data l’impossibilità di calcolare il livello ottimale per tutti gli edifici del patrimonio edilizio, a ciascuno Stato Membro è demandata la creazione di una serie di edifici di riferimento, denominati reference buildings , ovvero edifici rappresentativi di determinate categorie edilizie a livello nazionale o regionale ai quali verranno applicate le misure di miglioramento dell’efficienza e per i quali sarà calcolato il livello ottimale della prestazione energetica in funzione dei costi.
    In una corretta progettazione nZEB dovremo tenere in conto i seguenti aspetti:
    •  La geometria o forma dell’edificio
    •  L’orientamento
    •  L’involucro
    •  La copertura
    •  Le aperture
     
    LA GEOMETRIA O FORMA DELL’EDIFICIO: la compattezza o meno di un manufatto; una forma compatta aiuterà a diminuire la domanda di energia (riscaldamento o refrigerazione) necessaria ad avere un buon comfort interno.
    L’ORIENTAMENTO: è un fattore che influirà su due caratteristiche prestazionali dell’edificio: la captazione di radiazione solare e la captazione di ventilazione naturale.
    L’INVOLUCRO:è forse l’elemento termoregolatore più importante in quanto attraverso gli elementi verticali di un edificio possiamo trovare i guadagni e le perdite di energia 
    LA COPERTURA: (come la facciata) è uno degli elementi più importanti, in quanto ha la funzione di proteggere l’edificio da agenti esternicome la pioggia o il vento e la conservazione della temperatura per ottenere un buon comfort all’interno dell’edificio.
    APERTURE (FORI): in un edificio nzeb i tipi e le caratteristiche dei fori svolgono un ruolo essenziale, devono infatti garantire un elevato livello di isolamento termico, assicurare il bypass di tenuta, mantenere un livello illuminante elevato e gestire i guadagni solari dall’esterno.
     

     

      News & Approfondimenti